Thanks for your help. We've received your bug report.

Che cos’è Max?

Collega e Crea

Max ti dà gli strumenti per creare suoni unici, grafica e video stupefacenti, interazioni multimediali affascinanti. Questi strumenti si chiamano ‘objects’ (oggetti): piccoli elementi grafici programmati per svolgere un compito specifico. Alcuni generano suoni, altri effetti video, altri ancora fanno semplici calcoli o prendono decisioni.

In Max puoi aggiungere gli oggetti su una “tela virtuale” e connetterli tra loro con dei cavi. Ne puoi usare quanti ne vuoi, e puoi creare software unico e interattivo senza dover scrivere una riga di codice (ma se proprio vuoi, puoi farlo): devi solo collegare gli oggetti.

Oggetti che Connettono

Con il supporto nativo per un’ampia gamma di controller e dispositivi, Max ti consente di mettere in connessione tutto quello che vuoi.

  • Puoi aggiungere immagini con una videocamera e suoni dal vivo per creare un’esperienza interattiva e immersiva.
  • Puoi collegare sensori a Max, usando Arduino, Eobody o altri dispositivi.
  • Puoi connettere strumenti MIDI o controller di gioco USB, per controllare le cose esattamente come vuoi.
  • Puoi combinare tra loro una varietà di dispositivi e di programmi, tramite lo standard MIDI, la comunicazione seriale, o protocolli di rete come OpenSoundControl, e creare così sistemi ibridi.
  • Tramite OpenSoundControl puoi scambiare dati, attraverso una rete locale, con altri computer o applicazioni per dispositivi mobili.

Max nella tua Attività Creativa e Professionale

La grande quantità di funzioni e l’interfaccia accessibile ha reso Max uno strumento indispensabile in una grande varietà di discipline dove è richiesta interattività e manipolazione di media in tempo reale. Ecco che cosa fanno gli utilizzatori di Max.

  • I Musicisti Elettronici usano Max per generare sonorità uniche, costruire strumenti inusuali e sistemi di performance personalizzati.
  • I Performer Audiovisivi sfruttano le funzioni di Jitter e Vizzie per creare immagini che reagiscono al suono e ad altri segnali.
  • Gli Exhibition Designer realizzano mostre virtuali ricche di contenuti, che coinvolgono i visitatori dei musei.
  • Gli Artisti Multimediali creano installazioni interattive che reagiscono all’ambiente grazie a Max, divertendo e stimolando il pubblico.
  • Gli Scienziati e i Ricercatori sviluppano rapidamente dei prototipi multipiattaforma in Max, per fare esperimenti e registrare dati.
  • Gli Architetti e i Designer usano Max per ridisegnare e migliorare gli spazi pubblici.
  • Gli Sviluppatori di Videogiochi e i Sound Designer utilizzano Max per creare suoni, costruire toolchain personalizzate e sperimentare nuovi prototipi di controller.

Max nelle Scuole e nelle Università

Max viene usato nelle Scuole e nelle Università di tutto il mondo per l’insegnamento della Computer Music, dei Nuovi Media Interattivi, del Sound Design e di molte altre materie a studenti di diverse discipline. L’approccio visivo di Max permette agli studenti di materie artistiche di affrontare la programmazione del computer senza farsi intimidire dal codice testuale. Nei corsi di Computer Music, gli elementi di base di Max si sono dimostrati fondamentali per insegnare la teoria e la pratica della sintesi del suono e dell’elaborazione del segnale.

Gli studenti che conoscono altri linguaggi di programmazione troveranno in Max il supporto nativo per JavaScript, Java e C. Inoltre, alcuni sviluppatori indipendenti hanno implementato in Max il supporto per una grande varietà di linguaggi di programmazione dedicati alla musica.

I corsi di Nuovi Media Interattivi si giovano della grande dotazione di funzioni disponibile in Max. Gli studenti utilizzano le capacità di interazione di Max per controllare componenti elettronici e microcontroller come Arduino. Con il supporto di audio, video e grafica in 3D in tempo reale, Max permette agli studenti di realizzare progetti multimediali ricchi di contenuto.

Risorse